CONTATTI  info@adesigneratheart.com   |   +44 (0)7748821775

LUN-VEN

09:00-17:00 GMT

FOLLOW
what-colour-paint-is-best-for-you-cover

Che colori usare per dipingere casa? Fatti aiutare dalla psicologia del colore!

Di che colore dovrei dipingere le pareti della mia cucina? Che colore scegliere per il soggiorno? E gli infissi?

Queste sono alcune delle domande più frequenti che mi vengono poste dai clienti. Molti di loro cercano una risposta specifica: non chiedono di sviluppare il progetto dell’intera stanza, vogliono che suggerisca solo il colore per la pittura. Ma qui nasce un problema, cioè che se non ho progettato nient’altro in quella stanza, il fatto che io scelga il colore da applicare ad un singolo muro non avrà un grande impatto sul risultato finale.

Capisco perché succeda…

Riviste e pubblicità spesso non incoraggiano a guardare alla stanza nel suo insieme. Attirano l’attenzione sulle nuove collezioni, prodotti specifici, quali colori sono di tendenza o fuori moda e così via. Questo non è propriamente interior design, è shopping! E non dico che lo shopping non sia importante nel design d’interni, anzi ne è una parte fondamentale, ma arriva in secondo luogo.

Se vuoi che la casa sia ben progettata, devi effettivamente progettarla. Il che implica fare un passo indietro e chiedersi a priori: “Che sentimenti voglio che questa stanza ispiri?”.

Una volta che questo è stabilito, avrai un brief e tutte le decisioni progettuali saranno una semplice conseguenza. Qual è lo strumento che ci consente di ottenere un brief ben fatto? La psicologia del colore.

Cos’è la psicologia del colore nell’arredamento di interni?

Di recente ho avuto l’occasione di approfondire questo argomento grazie al Corso di psicologia del colore di Sophie Robinson e Fiona Humberstone. Lo consiglio vivamente a tutti gli interior designer!

In poche parole, quando utilizziamo la psicologia del colore definiamo all’inizio quali sono le emozioni che la stanza dovrà ispirare, cioè impostiamo i valori su cui si fonda progetto. Se lo spazio è giusto per te, “sentirai” una connessione con esso a livello emotivo, percepirai le emozioni giuste già entrando nella stanza.

Se in fase progettuale ti concentri su queste emozioni e le traduci in ​​parole, il designer si occuperà di creare look. Sarà suo compito catturare l’atmosfera che le parole suggeriscono per creare uno spazio che sia giusto per te.

Dunque, che emozioni vuoi che la stanza ispiri?

Calda e divertente? Semplice e accessibile?

© Avenue Lifestyle

Hai bisogno di colori chiari, luminosi e caldi. Prova ad aggiungere cerchi e forme arrotondate, metti insieme decorazioni varie ed esponi gli oggetti.

Romantica e aggraziata? Senza tempo e riflessiva?

© Jonas Ingerstedt

Cerca colori delicati, freschi e tenui. Sfumatura è la parola chiave. In generale questo tipo di interni è caratterizzato da attenzione ai dettagli, alla qualità e tanta simmetria.

**Faccio notare che ho parlato di colori freddi e caldi. Questo concetto è spesso interpretato erroneamente, per esempio non è vero che il blu è freddo e che i gialli sono caldi; non sempre almeno. Il rosso e il giallo sono solo percepiti come più caldi del blu e del verde. Ma puoi benissimo avere un blu caldo e dei rossi freddi. Renate Hering-Shepherd lo spiega molto bene in questo articolo sui colori caldi e freddi **

Rustica e informale? Semplice e coinvolgente?

© Jonas Ingerstedt

Cerca colori caldi, tenui con l’aggiunta di alcuni intensi che risaltino. Puoi optare per uno stile eclettico che si ribella alla perfezione. Aggiungi l’elemento naturale e tante texture per dare autenticità.

Avvincente e minimalista? Drammatica e distintiva?

© Jonas Ingerstedt

Ecco come descriverei la mia casa ideale. Se anche tu sei di questa idea, siamo attratti da colori brillanti, intensi, chiari e freddi. Questa è l’unica situazione in cui siamo autorizzati a utilizzare il nero puro, che in altre situazioni non funziona in quanto troppo drammatico.

Ciò non significa che la stanza sarà fredda, ma magari si perderà un po’ di senso di intimità in favore dell’effetto wow.

 

Ricorda: puoi sempre mettere insieme questi stili per ottenere il tuo personale. Basta sedersi e pensare: che sensazioni voglio che questa stanza ispiri?

 

Se hai voglia di altri 5 minuti di lettura, dai un’occhiata a questo post su come la tua personalità influisce sulle tue scelte di arredo senza che tu te ne accorga 😉

 

CIAO CIAO,

 

Sono Martina, una designer italiana che vive a Londra. Passo il mio tempo a progettare interni o scriverne. Oltre a questo mi piace viaggiare e puoi facilmente incontrarmi mentre vago per le strade dell’East End londinese, bevendo caffé e fermandomi a ogni negozio di libri che trovo!

Comments

  • gennaio 15, 2018
    reply

    molto interessante come articolo. Mi è davvero utile perché non avevo mai pensato ad abbinare i colori alla psicologia. Ora che devo ridipingere il mio studio ci rifletterò.

Share your thoughts

comment_form($comments_args); ?>
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: